Non c’è margine d’errore nella maggior parte delle strade sulle quali guido. Per vincere una qualsiasi gara di strada non hai solo bisogno di una moto buona, hai bisogno di essere nel giusto stato d’animo e hai bisogno di un team di gente in gamba che prepari la moto per te, una moto della quale ti fidi.

Quel team include i meccanici che lavorano sulla moto e le persone che ti forniscono i pneumatici. Mi fido del mio team al 100% quindi sta a noi lavorare per fare il set up della moto e poi sta solo a me uscire là fuori e portare a casa il risultato.

Poiché faccio un sacco di altre cose, tra cui lavorare con i camion o fare le 24 ore in solitaria di mountain bike, alcune persone pensano che non sono concentrato sul road racing tanto quanto altri motociclisti, ma non è così, sono assolutamente concentrato ogni volta che salgo sulla mia moto. Ci sono giorni in cui le cose non vanno alla grande, per colpa mia o della moto.

In quei giorni, alzo le mani e mi dico che sono stato battuto da uno più forte. So bene che c’è un momento e un luogo per spingere, e che le cose finiscono male se spingi al momento sbagliato. Quando tutto va bene, posso vincere. L’ho dimostrato.